Cos’è la calibrazione DICOM?

La calibrazione DICOM è una forma di calibrazione medica per garantire la conformità allo standard DICOM GSDF (Grayscale Standard Display Function). Lo standard DICOM definisce il modo in cui le immagini in scala di grigi devono essere visualizzate sui display medicali affinché vengano visualizzate sempre allo stesso modo.

Informazioni su DICOM

DICOM sta per Digital Imaging and Communication in Medicine. È uno standard sanitario che descrive il modo in cui le informazioni relative all’imaging medicale devono essere scambiate e gestite. A tal proposito, è stato pubblicato lo standard DICOM Part 14 dalla National Electrical Manufacturers Association (NEMA) e dall’American College of Radiology (ACR).

Lo standard DICOM Part 14 offre linee guida precise sulla calibrazione della funzione di visualizzazione della scala di grigi e sui test di controllo qualità che devono essere eseguiti sui display usati per l’imaging medicale.

I più piccoli dettagli nelle immagini mediche sono più visibili quando l’immagine è calibrata in base allo standard DICOM.

Il colore sta arrivando

DICOM Part 14 offre linee guida solo sui display in scala di grigi. Tuttavia, con l’avvento delle modalità a colori nell’imaging medicale, nasce l’esigenza di modificare tale standard. Al momento, i display medicali a colori vengono calibrati in base allo standard GSDF oppure i professionisti sanitari semplicemente usano display a colori di consumo. Questo non è sufficiente per visualizzare le immagini mediche a colori in modo preciso.

Ecco perché Color Standard Display Function (CSDF) è stato recentemente proposto come estensione del DICOM GSDF. Questo nuovo standard consentirà di garantire un elevato livello di precisione per le immagini mediche a colori.

Come funziona la calibrazione DICOM?

La calibrazione DICOM dei display medicali richiede un fotometro anteriore ad alta precisione collegato al display e regolato internamente per escludere sorgenti luminose estranee. Perché dei sensori anteriori? Poiché misureranno la luminanza dove le immagini vengono visualizzate e non solo la resa della retroilluminazione del display.

Questo tipo di fotometro è in grado di misurare con precisione e di registrare la luminanza dei display e di apportare modifiche in tempo reale. Le misurazioni più accurate vengono raggiunte con fotometri fissi. Questi consentono misurazioni accurate e tracciabili della curva DICOM completa due volte al secondo e per tutta la durata del display.



Vista laterale di uno schermo LCD con un fotometro ad alta precisione nella parte anteriore dello schermo (I-Guard) per garantire immagini DICOM stabili.

Conclusioni

I display usati per l’imaging medicale devono rispettare lo standard DICOM GSDF, che definisce una gamma accettata di grigi e neri per la visualizzazione dei dettagli critici sui display medicali. Per i display medicali a colori, nuove linee guida sono in fase di definizione. Tutti i display usati per l’imaging medicale devono essere calibrati in base a questi standard per poter presentare ai medici immagini in alta definizione.

Ti interessa altro?

Scopri il nostro portafoglio completo per l’imaging diagnostico qui.