Che cos'è l'integrazione video in sala operatoria?

Attraverso l'integrazione video della sala operatoria, è possibile gestire centralmente una moltitudine di sistemi e dispositivi di imaging per visualizzare le immagini chirurgiche in modo più preciso, rendendo al contempo il flusso di lavoro più efficiente e ottenendo una maggiore flessibilità in sala operatoria. L'integrazione video cambia il modo in cui chirurghi e medici condividono e visualizzano le informazioni nelle sale operatorie.

Integrazione video in sala operatoria: soluzioni AV e IP a confronto

Le soluzioni audiovisive (AV) vengono utilizzate da molti anni, ma richiedono una grande quantità di cavi e configurazioni complesse per garantire la piena integrazione in sala operatoria. Ecco perché le soluzioni IP, che sono integrate nella rete IP, stanno diventando sempre più diffuse. Mentre le soluzioni AV sono piuttosto statiche e non compatibili con i nuovi standard video, le soluzioni IP sono estremamente flessibili. Richiedono un solo cavo universale per distribuire segnali audio, video e dati.

shoot at Värnamo Hospital OR, Sweden 2017 by Beeldcollectief

L'integrazione video in sala operatoria consente ai medici di condividere video chirurgici ovunque e con chiunque. In questa immagine, le sorgenti video possono essere selezionate attraverso un'interfaccia utente e visualizzate su più display per chirurgia nella sala operatoria.

Compresso e non compresso

Quando si utilizza un sistema di integrazione video per sala operatoria basato su IP, la latenza di rete può rallentare i download di video e immagini. Per evitare questo problema, alcuni sistemi utilizzano diversi metodi di compressione dell'immagine. Questa pratica non è consigliata nell'imaging chirurgico poiché la compressione comporta sempre perdita di qualità e di dettagli durante il trasferimento delle immagini. 

Immagini non compresse

Immagini compresse

I video non compressi colgono ogni dettaglio, fattore fondamentale nella chirurgia guidata da immagini. Le immagini e i dati sono sempre corretti e non si verifica alcun ritardo a causa della ricostruzione dei dati. In sala operatoria, questa tecnica è consigliata per la distribuzione video primaria e secondaria.

Quali sono i vantaggi dell'integrazione video della sala operatoria su IP?

Visualizzazione centralizzata di tutte le informazioni

  • Indirizzamento dei segnali video 4K e HD ovunque, anche all'esterno della sala operatoria, senza l'intralcio di connessioni punto-punto
  • Immagini prive di artefatti distribuite con latenza quasi pari a zero tramite fibra ottica
  • Gestione remota dei dispositivi per aumentare il tempo di attività della sala operatoria
  • Più layout, a seconda delle preferenze del chirurgo

Minor rischio di guasto

  • Non servono connettori, sdoppiatori e altri componenti aggiuntivi 
  • Meno componenti, per meno punti deboli 
  • Minore ingombro nella sala operatoria per ridurre al minimo gli errori e accelerare la curva di apprendimento/adozione 
  • L'isolamento galvanico e i cavi rinforzati garantiscono una trasmissione dei dati ininterrotta

Rendere la sala operatoria a prova di futuro

  • Integrazione semplificata attraverso dispositivi plug-and-play
  • Supporto di più modalità e tipi di immagini
  • Passaggio al video 4K senza necessità di aggiornare l'infrastruttura di distribuzione video (cablaggio)

Conclusioni

L'integrazione video in sala operatoria basata su soluzioni IP ha dimostrato di ridurre la complessità nelle sale operatorie di oggi. Offrendo un'architettura standard, riduce i tempi di installazione e di configurazione in sala operatoria. Le funzionalità da remoto offrono ulteriori vantaggi in termini di efficienza. Inoltre, l'integrazione video basata su IP assicura la compatibilità con le tecnologie precedenti e i sistemi correnti e le nuove tecnologie man mano che le tecniche chirurgiche si evolvono. 

I sistemi di integrazione per sale operatorie che distribuiscono le immagini video in formato raw non compresso, senza latenza, sono da preferire per le immagini chirurgiche poiché offrono qualità e velocità di trasmissione ottimali, due caratteristiche necessarie per la chirurgia guidata da immagini.